Giona, alzati e va' a Ninive!
Patrizio Rota Scalabrini, Mariateresa Zattoni Gillini, Gilberto Gillini
Come può un testo come quello di Giona – profeta individuale e alquanto individualista ed egocentrico – parlare alla vita di famiglia? I coniugi Mariateresa Zattoni e Gilberto Gillini rispondono a questa sfida declinando la parabola di Giona in chiave di dinamiche familiari. Il lavoro dei due pedagogisti e consulenti familiari, edito dalla Queriniana con il titolo Giona, alzati e va’ a Nineve. Un comando che vale anche per gli sposi di oggi, è accompagnato da una prima parte scritta dal biblista Patrizio Rota Scalabrini.


Giona, alzati e va' a Ninive!La prima ed interessantissima parte di Scalabrini introduce il lettore alla conoscenza di alcuni particolari che fanno conoscere meglio la genialità del piccolo libro veterotestamentario di Giona. L’a. fa questa introduzione senza far pesare il tratto tecnico-esegetico, ma permettendo, anche al lettore meno familiare con l’ebraico, di cogliere le sfumature linguistiche e teologiche che apportano significati altrimenti celati se non prendesse in considerazione il dato oggettivo del testo.
La lettura contestuale e familiare fatti dai suddetti coniugi presenta il libro come «libro della fedeltà, metafora della storia coniugale» dove l’andare a Ninive rivolto al profeta rappresenta il compito attualissimo e missionario rivolto alle famiglie segnate dal sacramento del matrimonio.

Gli autori spiegano che la consacrazione delle nozze tra due che si amano, infatti, non è una benedizione “privata” perché i due fondino una loro brava famiglia, perché stiano bene insieme, eccetera. Il sacramento è per se stesso missionario, contiene cioè un mandato: che l’amore dei due sia donato per la terra; dove “terra” è non solo i figli, la parentela allargata, ma il mondo che attende il seme dell’Amore. Dio ha bisogno di due che si amano in verità e indissolubilmente, per essere rappresentato; la loro piccola e umile alleanza d’amore non è che una goccia di quel mare d’Amore con cui Dio abbraccia il mondo.
Vuoi seguirci sul tuo smartphone? Puoi ricevere tutti gli articoli sul canale briciole
Condividi:

Robert Cheaib

Posta un commento: