Categorie


Non parlate di Gesù Cristo, 
mentre desiderate il mondo
- sant'Ignazio d'Antiochia
Vuoi seguirci sul tuo smartphone? Puoi ricevere tutti gli articoli sul canale briciole

Dopo aver conosciuto alcuni dei criteri usati dagli storici per valutare l'attendibilità di un documento, applichiamo alcuni di questi criteri ad alcuni dati riguardanti Gesù. Ne risultano alcuni dati storicamente certi. Ne elenchiamo in tutto 10. In questa lezione ne tocchiamo tre: - Gesù è chiamato nazareno 00:58 - Gesù è battezzato 02:56 - Gesù annuncia il regno di Dio 03:58 Il libro consigliato per questa lezione è il seguente: https://amzn.to/2yHmD3v Mentre la lista di tutte le lezioni di #cristologiainbriciole fatte finora è qui: bit.ly/cristologiainbriciole


Vuoi seguirci sul tuo smartphone? Puoi ricevere tutti gli articoli sul canale briciole

Quando l'apparenza diventa una ossessione, l'interiorità patisce una grande alienazione. Gesù stigmatizza questa superficialità non semplicemente per crearsi nemici tra farisei e scribi, ma per chiamare a una conversione. E così invita me e te a sostare, ad ascoltare la nostra coscienza e a permettere che risuoni in essa l'eco del Dio vivente per evitare di diventare sepolcri imbiancati. Quello che la coscienza dice ascoltalo, vaglialo e agisci di conseguenza.
#pregolaParola
(Lc 11,42-46)
Ma guai a voi, farisei, che pagate la decima sulla menta, sulla ruta e su tutte le erbe, e lasciate da parte la giustizia e l'amore di Dio. Queste invece erano le cose da fare, senza trascurare quelle. Guai a voi, farisei, che amate i primi posti nelle sinagoghe e i saluti sulle piazze. Guai a voi, perché siete come quei sepolcri che non si vedono e la gente vi passa sopra senza saperlo». Intervenne uno dei dottori della Legge e gli disse: «Maestro, dicendo questo, tu offendi anche noi». Egli rispose: «Guai anche a voi, dottori della Legge, che caricate gli uomini di pesi insopportabili, e quei pesi voi non li toccate nemmeno con un dito!
Vuoi seguirci sul tuo smartphone? Puoi ricevere tutti gli articoli sul canale briciole

Racconta Raoul Follerau un suo sogno così: “Ho sognato. Un uomo si era presentato al giudizio del Signore. Vedi mio Dio – diceva – io ho osservato la tua legge, non ho fatto nulla di disonesto, di cattivo, di empio. Signore, veramente io ho le mani pulite. Senza dubbio – replica Dio – le tue mani sono pure, ma sono anche vuote”. Penso che questo sogno di Follerau spieghi le parole misteriose di Gesù. A prima vista, infatti, uno potrebbe chiedersi: ma che rapporto c'è tra pulizia del cuore ed elemosina? Il cuore puro è molto più di un cuore senza peccato. Il cuore puro gradito a Dio è il cuore capace di amare perché non siamo stati chiamati ad essere l'argenteria della dote he non si usa mai, ma di essere gli strumenti quotidiani dell'amore di Dio.
#pregolaParola
(Lc 11,37-41)
Mentre stava parlando, un fariseo lo invitò a pranzo. Egli andò e si mise a tavola. Il fariseo vide e si meravigliò che non avesse fatto le abluzioni prima del pranzo. Allora il Signore gli disse: «Voi farisei pulite l'esterno del bicchiere e del piatto, ma il vostro interno è pieno di avidità e di cattiveria. Stolti! Colui che ha fatto l'esterno non ha forse fatto anche l'interno? Date piuttosto in elemosina quello che c'è dentro, ed ecco, per voi tutto sarà puro
Vuoi seguirci sul tuo smartphone? Puoi ricevere tutti gli articoli sul canale briciole