Il primo volume della Storia della spiritualità francescana. Secoli XIII – XVI si presenta come una ricca e imponente presentazione a uno dei fenomeni spirituali più grandi della storia e non solo del cristianesimo. Le famiglie francescane si sono moltiplicate e diffuse ampiamente del mondo e la figura di Francesco è tra le più conosciute e amate nel mondo, anche al di fuori dell’ambito cattolico.
Il volume raccoglie numerosi contributi da vari studiosi ed è stato coordinato da due centri di ricerca: l’istituto francescano di spiritualità della Pontificia Università Antonianum di Roma e l’istituto teologico sant’Antonio dottore di Padova.
Il primo volume si articola in cinque sezioni. La prima si apre naturalmente con l’uomo che è stato all’inizio di tutta questa fioritura nella Chiesa, Francesco d’Assisi. La sezione offre chiavi di lettura della sua esperienza.



La seconda parte tratta dell’esperienza francescana e la città, mostrando come i frati nell’arco di cinquant’anni abbiano saputo inserirsi nella società del tempo sino a venire annoverati tra gli autorevoli consiglieri dei sovrani.
La terza sezione affronta il periodo di crisi successivo alla morte di san Bonaventura. La quarta sezione verte sulla «restaurazione innovatrice», mentre la quinta sezione riflette sul cristianesimo in un mondo plurale analizzando le esperienze francescane nel passaggio tra medioevo ed età moderna.
Le traversie di questa prima parte della storia francescana mostrano la grandezza di un carisma e la fatica di stare dietro al Poverello e il suo vivere secondo la forma del santo vangelo sine glossa
Vuoi seguirci sul tuo smartphone? Puoi ricevere tutti gli articoli sul canale briciole
Condividi:

Robert Cheaib

Docente di Teologia presso la Pontificia Università Gregoriana e l'Università Cattolica del Sacro Cuore.

Autore di diverse opere (Vedi link)

Conferenziere su varie tematiche tra cui l'ateismo, la mistica, il sufismo, la teologia fondamentale, le dinamiche relazionali e la vita di coppia...

Per il CV clicca qui


Posta un commento: