Cos'è lo scandalo? È una pietra di inciampo. E quando una pietra diventa un motivo di inciampo? Quando non si integra nel piano edile. Quando non si mette bel posto giusto in rapporto alla pietra angolare, ma viene inserita in un surrogato di progetto, più comodo, più "moderno", più annacquato. Lo scandalo non è sempre legato a qualche peccato. A volte, e sempre più spesso, lo scandalo è collegato a un compromesso con la mediocrità che attira le persone a noi, ma le priva dell'incontro con Cristo, pietra angolare, di cui Paolo dice con parole di amore geloso: «Nessuno può porre un fondamentodiverso da quello che già vi si trova, che è Gesù Cristo». Verifichiamo noi stessi e verifichiamo le nostre proposte e costruzioni guardando alla pietra angolare: Gesù Cristo.

Lc 17,1-6

Disse ai suoi discepoli: «È inevitabile che vengano scandali, ma guai a colui a causa del quale vengono. È meglio per lui che gli venga messa al collo una macina da mulino e sia gettato nel mare, piuttosto che scandalizzare uno di questi piccoli. State attenti a voi stessi! Se il tuo fratello commetterà una colpa, rimproveralo; ma se si pentirà, perdonagli. E se commetterà una colpa sette volte al giorno contro di te e sette volte ritornerà a te dicendo: «Sono pentito», tu gli perdonerai». Gli apostoli dissero al Signore: «Accresci in noi la fede!». Il Signore rispose: «Se aveste fede quanto un granello di senape, potreste dire a questo gelso: «Sràdicati e vai a piantarti nel mare», ed esso vi obbedirebbe.
Vuoi seguirci sul tuo smartphone? Puoi ricevere tutti gli articoli sul canale briciole
Condividi:

Robert Cheaib

Docente di Teologia presso la Pontificia Università Gregoriana e l'Università Cattolica del Sacro Cuore.

Autore di diverse opere (Vedi link)

Conferenziere su varie tematiche tra cui l'ateismo, la mistica, il sufismo, la teologia fondamentale, le dinamiche relazionali e la vita di coppia...

Per il CV clicca qui


Posta un commento: