L'umanità inizia quando non è più l'utilità a determinare i rapporti. In questo senso, Gesù si rivela profondamente umano nel suo gesto gratuito verso i bambini, data soprattutto la poca considerazione che era loro riservata nella cultura del tempo. Questo vangelo ci pone davanti ai nostri rapporti e alle nostre valuta, ioni e ci interroga: ho l'atteggiamento dei discepoli verso le persone «non utili» che mi si presentano? O ho l'atteggiamento benedicente e attento di Gesù? Qui è in gioco la nostra spiritualità, ma anche la nostra umanità, perché il valore di una persona è proporzionale anche al valore e all'attenzione che dà a chi non gli è utile.
#pregolaParola
(Mt 19,13-15)
Allora gli furono portati dei bambini perché imponesse loro le mani e pregasse; ma i discepoli li rimproverarono. Gesù però disse: «Lasciateli, non impedite che i bambini vengano a me; a chi è come loro, infatti, appartiene il regno dei cieli». E, dopo avere imposto loro le mani, andò via di là.
Vuoi seguirci sul tuo smartphone? Puoi ricevere tutti gli articoli sul canale briciole
Condividi:

Robert Cheaib

Posta un commento: