I beni di questa terra non sono un male. Lo stesso Signore, creandoli, li vide e lo vede come buoni. Questi beni diventano male per noi se li viziamo con il nostro atteggiamento idolatrico, trasformandoli da cose a nostro servizio, a padroni che noi serviamo,da mezzi a fini. Il paradosso è che sino mezzi per la nostra felicità che diventano spesso la prima fonte della nostra tristezza, preoccupazione e infelicità. Dove sei? Dov'è il tuo cuore?, mi chiede Gesù. Mi invita a ritrovare il cuore perché è l'unica “tasca” che, quando è piena, rende felici. E il cuore umano è pieno solo quando è colmo di Dio, che ha creato il suo cuore per Lui.
(Mt 6,19-23)
Non accumulate per voi tesori sulla terra, dove tarma e ruggine consumano e dove ladri scassìnano e rubano; accumulate invece per voi tesori in cielo, dove né tarma né ruggine consumano e dove ladri non scassìnano e non rubano. Perché, dov'è il tuo tesoro, là sarà anche il tuo cuore.La lampada del corpo è l'occhio; perciò, se il tuo occhio è semplice, tutto il tuo corpo sarà luminoso; ma se il tuo occhio è cattivo, tutto il tuo corpo sarà tenebroso. Se dunque la luce che è in te è tenebra, quanto grande sarà la tenebra!

Vuoi seguirci sul tuo smartphone? Puoi ricevere tutti gli articoli sul canale briciole
Condividi:

Robert Cheaib

Posta un commento: