Cos’è lo Spirito di #pietà? Non è la spiritualità del capo chino a un angolo di 60 gradi verso destra, gli occhi semichiusi e la voce sussurrata. È qualcosa di più pervasivo della postura. È un sentimento che compenetra tutta la persona.
I medievali parlavano della «virtù di religione». È quel sentimento (e sentimento è una cosa profonda e costante, non una passeggera emozione) di dipendenza e di riconoscimento che si ha verso il Creatore. Riconosco in lui le mie radici e tutto il mio bene.
Lo Spirito di pietà, concretamente, è quella spinta dello Spirito Santo che ci porta ad essere fedeli alla preghiera, a trovare tempi di qualità quotidiani e costanti per stare con il Signore.
È una virtù di cui abbiamo bisogno in un tempo dove (quasi) tutti pecchiamo di menzogna dicendo: «Non ho tempo per pregare», mentre troviamo il tempo per seguire una serie TV di 9685940 puntate, dove troviamo tempo per mettere 59485739 like e 8314039 cuoricini (e il social ce li conta e ce lo ricorda ogni tanto).
Il dono di pietà ci spinge a cercare prima di tutto il Regno di Dio, ovvero la regalità di Dio nella nostra esistenza, nelle nostre scelte, nel nostro lavoro e nelle nostre relazioni.
Vieni Spirito di Pietà
#VeniSancteSpiritus
#NovenaSpiritoSanto #Giorno6
#staytuned #inprayer #Pentecoste

Canto: Camilla Carrington, Così come la cerva: https://www.youtube.com/watch?v=GRjfSyO8WoY


Vuoi seguirci sul tuo smartphone? Puoi ricevere tutti gli articoli sul canale briciole
Condividi:

Robert Cheaib

Posta un commento: