Per quanto possa sembrare folle e impraticabile, il consiglio di Gesù è di grande concretezza umana. «Ma io vi dico di non opporvi al malvagio». Non si tratta di diventare il sacco da boxe degli altri, si tratta di sapersi guadagnare la pace lasciando perdere alcune relazioni senza possibilità; di camminare il miglio aggiuntivo della riconciliazione con chi è necessario un chiarimento; e di prestare una nuova possibilità a coloro contro i quali possiamo avere man forte, ma decidiamo di tendere la mano della riconciliazione dopo un ravvedimento. È difficile? È vangelo: difficile ma bello… e in Cristo possibilissimo.
Mt 5,38-42
In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli:
«Avete inteso che fu detto: “Occhio per occhio” e “dente per dente”. Ma io vi dico di non opporvi al malvagio; anzi, se uno ti dà uno schiaffo sulla guancia destra, tu pórgigli anche l’altra, e a chi vuole portarti in tribunale e toglierti la tunica, tu lascia anche il mantello.
E se uno ti costringerà ad accompagnarlo per un miglio, tu con lui fanne due.

Da’ a chi ti chiede, e a chi desidera da te un prestito non voltare le spalle».
Vuoi seguirci sul tuo smartphone? Puoi ricevere tutti gli articoli sul canale briciole
Share To:

Robert Cheaib

Docente di Teologia presso la Pontificia Università Gregoriana e l'Università Cattolica del Sacro Cuore.

Autore di diverse opere (Vedi link)

Conferenziere su varie tematiche tra cui l'ateismo, la mistica, il sufismo, la teologia fondamentale, le dinamiche relazionali e la vita di coppia...

Per il CV clicca qui


Posta un commento: