In quel tempo, Gesù entrò in una casa e di nuovo si radunò una folla, tanto che non potevano neppure mangiare.
Allora i suoi, sentito questo, uscirono per andare a prenderlo; dicevano infatti: «È fuori di sé».
Eb 9,2-3.11-14   Sal 46   Mc 3,20-21
Nel volto di quel Gesù che sembra fuori di sé, in quanto è totalmente distratto da sé e dedito agli altri vediamo il vero volto di Dio. L'essenza di Dio è la capacità di donarsi totalmente. E se si parla di più gioia nel dare che nel ricevere, è esattamente perché chi dona, chi si dona, partecipa a qualcosa dell'essenza stessa di Dio che è Eros manikon, Amore appassionato e folle.
Share To:

Robert Cheaib

Docente di Teologia presso la Pontificia Università Gregoriana e l'Università Cattolica del Sacro Cuore.

Autore di diverse opere (Vedi link)

Conferenziere su varie tematiche tra cui l'ateismo, la mistica, il sufismo, la teologia fondamentale, le dinamiche relazionali e la vita di coppia...

Per il CV clicca qui


Posta un commento: