Negli anni delicati della prima diffusione del cristianesimo, Paolo di Tarso gioca un ruolo fondamentale. Oltre alle sue lettere, il libro degli Atti degli Apostoli costituisce il riferimento biografico fondamentale riguardo alla vita e alla missione dell’apostolo dei gentili. Il secondo volume della poderosa opera di Daniel Marguerat, Gli Atti degli Apostoli 2. At 13-28, tradotto dal francese per le edizioni Dehoniane, si concentra sull’attività missionario di Paolo.
Daniel Marguerat mette in campo la sua expertise come rinomato specialista della ricerca sulle origini del cristianesimo e di esegeta offrendo un commento dettagliato dell’opera lucana riguardo alle missioni di Paolo e di Barnaba.


I capitoli presi in considerazione sono suddivisi in otto sezioni (dalla sesta alla tredicesima). L’analisi minuziosa di ogni pericope segue questa strutturazione: la traduzione della pericope scelta è seguita da una ricca biografia, un’analisi testuale, una spiegazione, per chiudere con prospettive teologiche legate alla pericope scelta.

Il percorso analitico attraverso uno dei documenti più importanti del primo cristianesimo, il libro canonico più grande del Nuovo Testamento dopo il Vangelo di Luca. Il lavoro di Marguerat approfondisce questioni cruciali come la rottura tra cristiani e giudei, le prime missioni cristiane, la vita e le abitudini delle prime comunità cristiane e l’avventura di Paolo in seguito al suo incontro con il Risorto.

Condividi:

Robert Cheaib

Docente di Teologia presso la Pontificia Università Gregoriana e l'Università Cattolica del Sacro Cuore.

Autore di diverse opere (Vedi link)

Conferenziere su varie tematiche tra cui l'ateismo, la mistica, il sufismo, la teologia fondamentale, le dinamiche relazionali e la vita di coppia...

Per il CV clicca qui


Posta un commento: