In quel tempo, abbandonato in fretta il sepolcro con timore e gioia grande, le donne corsero a dare l’annuncio ai suoi discepoli. Ed ecco, Gesù venne loro incontro e disse: «Salute a voi!». Ed esse si avvicinarono, gli abbracciarono i piedi e lo adorarono. Allora Gesù disse loro: «Non temete; andate ad annunciare ai miei fratelli che vadano in Galilea: là mi vedranno».
Mentre esse erano in cammino, ecco, alcune guardie giunsero in città e annunciarono ai capi dei sacerdoti tutto quanto era accaduto. Questi allora si riunirono con gli anziani e, dopo essersi consultati, diedero una buona somma di denaro ai soldati, dicendo: «Dite così: “I suoi discepoli sono venuti di notte e l’hanno rubato, mentre noi dormivamo”. E se mai la cosa venisse all’orecchio del governatore, noi lo persuaderemo e vi libereremo da ogni preoccupazione». Quelli presero il denaro e fecero secondo le istruzioni ricevute. Così questo racconto si è divulgato fra i Giudei fino a oggi.
At 2,14.22-33   Sal 15   Mt 28,8-15

Il saluto del Cristo risorto alle donne è più di un «salute a voi». È un invito alla gioia: Chaírete; Gioite! La capacità di gioire: è questo ciò che ci restituisce il Risorto, malgrado, nonostante e attraverso tutte le croci e le morti della vita. E l’accoglienza da parte delle donne di questo dono del Risorto non poteva essere migliore. Commentando questi versetti, la biblista Rosalba Manes scrive: «All’invito di Gesù le donne reagiscono dispensandogli affetto e venerazione. Anche l’abbraccio e l’adorazione rientrano nella diakonía femminile che non disdegna il contatto fisico, non ha paura del corpo, sa contemplare e fare anche del silenzio il linguaggio dell’amore»… Ecco, la gestualità della tenerezza dell’attenzione sono partecipazione e preludio della risurrezione, perché tante persone risorgono sotto il calore gioioso della tenera e sincera attenzione.
Condividi:

Robert Cheaib

Docente di Teologia presso la Pontificia Università Gregoriana e l'Università Cattolica del Sacro Cuore.

Autore di diverse opere (Vedi link)

Conferenziere su varie tematiche tra cui l'ateismo, la mistica, il sufismo, la teologia fondamentale, le dinamiche relazionali e la vita di coppia...

Per il CV clicca qui


Posta un commento: