In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli:
«Avete inteso che fu detto: “Amerai il tuo prossimo” e odierai il tuo nemico. Ma io vi dico: amate i vostri nemici e pregate per quelli che vi perseguitano, affinché siate figli del Padre vostro che è nei cieli; egli fa sorgere il suo sole sui cattivi e sui buoni, e fa piovere sui giusti e sugli ingiusti.
Infatti, se amate quelli che vi amano, quale ricompensa ne avete? Non fanno così anche i pubblicani? E se date il saluto soltanto ai vostri fratelli, che cosa fate di straordinario? Non fanno così anche i pagani?
Voi, dunque, siate perfetti come è perfetto il Padre vostro celeste».
Dt 26,16-19   Sal 118   Mt 5,43-48
Per quanto possa sembrare assurdo l’invito di Gesù ad amare i nostri nemici, esso è in realtà il gesto più conforme alla nostra vera natura. È il gesto più umanizzante e salutare che ci sia. L’odio ci rende captivi della cattiveria subita, solo il perdono libera il nostro cuore. Mi sovvengono due intuizioni patristiche che ci aiutano sulla via del perdono. La prima è di Origene che ci ricorda che coloro che sono perfetti amano proprio quegli uomini nei quali odiano il male perché, pur odiando il loro peccato, non cessano di amare la creatura che Dio ha creato. La seconda è di sant’Agostino che ci invita a prendere la forza del perdono verso gli uomini dallo sguardo fissato su Gesù. Se fatichi a donare agli uomini, ricambia il perdono di Dio. Fissa lo sguardo su Gesù.
*

As absurd as it may seem, the invitation of Jesus to forgive to our enemies is in reality a gesture that is deeply conformed to our real nature. It’s a humanizing and healthy attitude. Hatred makes us captive of the evil we suffer. Only forgiveness frees and heals our wounds. Origen reminds us that the perfect love those people who hate them, although they hate their sins. They love in them the creature God has created. Augustine invites us to take the power to forgive men from Jesus who has forgiven us. If you have a hard time forgiving men. Exchange the forgiveness of God. Fix your eyes upon Jesus.
Condividi:

Robert Cheaib

Docente di Teologia presso la Pontificia Università Gregoriana e l'Università Cattolica del Sacro Cuore.

Autore di diverse opere (Vedi link)

Conferenziere su varie tematiche tra cui l'ateismo, la mistica, il sufismo, la teologia fondamentale, le dinamiche relazionali e la vita di coppia...

Per il CV clicca qui


Posta un commento: