In quel tempo, Filippo trovò Natanaèle e gli disse: «Abbiamo trovato colui del quale hanno scritto Mosè, nella Legge, e i Profeti: Gesù, il figlio di Giuseppe, di Nàzaret». Natanaèle gli disse: «Da Nàzaret può venire qualcosa di buono?». Filippo gli rispose: «Vieni e vedi».
Gesù intanto, visto Natanaèle che gli veniva incontro, disse di lui: «Ecco davvero un Israelita in cui non c’è falsità». Natanaèle gli domandò: «Come mi conosci?». Gli rispose Gesù: «Prima che Filippo ti chiamasse, io ti ho visto quando eri sotto l’albero di fichi». Gli replicò Natanaèle: «Rabbì, tu sei il Figlio di Dio, tu sei il re d’Israele!». Gli rispose Gesù: «Perché ti ho detto che ti avevo visto sotto l’albero di fichi, tu credi? Vedrai cose più grandi di queste!».
Poi gli disse: «In verità, in verità io vi dico: vedrete il cielo aperto e gli angeli di Dio salire e scendere sopra il Figlio dell’uomo».

Ap 21,9-14   Sal 144   Gv 1,45-51


Ho osservato alcune volte gli arrivi agli aeroporti e ho scorto il velo di apatica tristezza sul volto di chi arrivava senza alcuno che lo attendesse, mentre ho visto l’euforia di chi arrivando veniva accolto dagli occhi luccicanti dei propri cari. Lascio a voi immaginare chi viene «sorpreso dalla gioia» da qualcuno che lo attende senza preavviso! È questa la sorpresa che vive Natanaele, ardito, erudito e ardente cercatore della volontà di Dio che incrocia lo sguardo umano e amante di Dio che l’aveva già trovato. Davanti a un amore così sorprendente cadono le corazze, si libera in un istante e si libra il cuore anche del saccente diffidente: «Tu sei il Figlio di Dio». Natanaele è il paradigma della trasformazione della religione in fede, del passare dalla ricerca al farsi trovare. I discepoli di un sufi gli chiesero se il colmo della fede fosse amare Dio, ma il maestro scosse il capo e disse loro: «Chi pensa: io amo Dio, è ancora sotto il segno della necessità. Così dovete: Io credo fermamente che Dio mi ama. Questo è il retto timore di Dio». Lasciamoci salva-guardare!
Condividi:

Robert Cheaib

Docente di Teologia presso la Pontificia Università Gregoriana e l'Università Cattolica del Sacro Cuore.

Autore di diverse opere (Vedi link)

Conferenziere su varie tematiche tra cui l'ateismo, la mistica, il sufismo, la teologia fondamentale, le dinamiche relazionali e la vita di coppia...

Per il CV clicca qui


Posta un commento: