In quel tempo, si avvicinò a Gesù uno degli scribi e gli domandò: «Qual è il primo di tutti i comandamenti?».
Gesù rispose: «Il primo è: “Ascolta, Israele! Il Signore nostro Dio è l’unico Signore; amerai il Signore tuo Dio con tutto il tuo cuore e con tutta la tua anima, con tutta la tua mente e con tutta la tua forza”. Il secondo è questo: “Amerai il tuo prossimo come te stesso”. Non c’è altro comandamento più grande di questi».
Lo scriba gli disse: «Hai detto bene, Maestro, e secondo verità, che Egli è unico e non vi è altri all’infuori di lui; amarlo con tutto il cuore, con tutta l’intelligenza e con tutta la forza e amare il prossimo come se stesso vale più di tutti gli olocàusti e i sacrifici».
Vedendo che egli aveva risposto saggiamente, Gesù gli disse: «Non sei lontano dal regno di Dio». E nessuno aveva più il coraggio di interrogarlo.
Os 14,2-10   Sal 80   Mc 12,28-34

Quante interpretazioni inadeguate di quel famoso: “Amerai il tuo prossimo come te stesso”! Tanti lo capiscono così: “prima bisogna amare se stessi e poi amare gli altri”, aggiungendo: “lo dice il Signore”. Fortunatamente la grande tradizione filosofica e spirituale non si lascia sviare da questa psicologia da due spicci. Irenée Hausherr riassume quella tradizione così: «L’uomo virtuoso è più autenticamente amico di sé per il suo disinteresse stesso; l’altro [l’egoista] lo sembra di più, mentre in realtà lo è semplicemente in un modo più grezzo». Amare noi stessi ci viene naturale. Iniziamo ad amare noi stessi male quando ci ripieghiamo su noi stessi per amarci “abbastanza”. In quella posizione ricurva ci manca il respiro. Gesù presuppone l’amore che abbiamo verso noi stessi e ci invita ad amare gli altri con quella misura. Ma tutto ciò sulla base dell’Amore che ci precede e che deve essere la pietra angolare della nostra coscienza e della nostra risposta d’amore.
Condividi:

Robert Cheaib

Docente di Teologia presso la Pontificia Università Gregoriana e l'Università Cattolica del Sacro Cuore.

Autore di diverse opere (Vedi link)

Conferenziere su varie tematiche tra cui l'ateismo, la mistica, il sufismo, la teologia fondamentale, le dinamiche relazionali e la vita di coppia...

Per il CV clicca qui


Posta un commento: