Giovanni è un uomo pulito, non pieno di sé, per questo può testimoniare per la Luce. La Luce, infatti, passa dove c'è semplicità, limpidezza. E la Parola riecheggia dove si fa spazio al silenzio con un fermo bando al caos e alla chiacchiera. Contro la concezione vaga dell'esperienza di Dio, Isaia, nella prima lettura, ci dice che l'era messianica è un'era tangibile. Il lieto annuncio è efficace: lenisce, libera e riscatta. Come avviene questo? - Apri il cuore e fa' spazio a chi ti è vicino, fascerai un cuore spezzato; apri gli occhi e ascolta la vita di un altro, apri le orecchie e ospitalo nel tuo tempo, libererai uno schiavo della solitudine; apri le braccia, abbraccia chi si rivolge timidamente a te, con quella tua sincera stretta scarcererai un prigioniero. È questo il germe del Regno. Solo allora, apri la tua bocca e parla di Lui. Solo allora sarai credibile.
Condividi:

Robert Cheaib

Docente di Teologia presso la Pontificia Università Gregoriana e l'Università Cattolica del Sacro Cuore.

Autore di diverse opere (Vedi link)

Conferenziere su varie tematiche tra cui l'ateismo, la mistica, il sufismo, la teologia fondamentale, le dinamiche relazionali e la vita di coppia...

Per il CV clicca qui


Posta un commento: