Si illude chi pensa che ciò che è accaduto carnalmente in Maria non dovrebbe ripetersi spiritualmente, ovvero concretamente in ognuno di noi. Sarebbe una favoletta prigioniera in un passato remoto che non parla del Cristo Presente che è lo stesso ieri, oggi e sempre. L’annunciazione a Maria è il prototipo di ogni vocazione, ogni creatura umana è chiamata a niente meno che a partorire Dio, ogni altra “vocazione” è subordinata a questa vocazione primordiale e funzionale in vista di essa. Vuoi sapere cosa devi fare nella vita? – chiediti: come posso partorire Cristo nella mia vita, e lì di’ il tuo sì. E ricordati: nulla è impossibile a Dio.
Share To:

Robert Cheaib

Docente di Teologia presso la Pontificia Università Gregoriana e l'Università Cattolica del Sacro Cuore.

Autore di diverse opere (Vedi link)

Conferenziere su varie tematiche tra cui l'ateismo, la mistica, il sufismo, la teologia fondamentale, le dinamiche relazionali e la vita di coppia...

Per il CV clicca qui


Posta un commento: