Spesso i sentimenti di rivalità nascono dal paragonarsi con gli altri. Qualcosa dentro di noi ci dice che l'amore va meritato. 
Il Vangelo ci insegna che l'Amore è il Dono primordiale. "Egli ci ha amati per primo". 
Quand'eravamo ancora lontani, Lui si è fatto vicinanza, Emmanuele.
Beato l'uomo e la donna che, "come bimbo svezzato in braccio a sua madre", stanno tranquilli sotto lo sguardo del Signore.
Questa coscienza trasforma la vita perché le persone saziate dall'Amore non danno con la logica del contraccambio, ma con la logica evangelica della sovrabbondanza, di quel Dono ricevuto, non come ricompensa, ma come sovrabbondanza d'Amore.

Riempici del Dono del Tuo Amore, fa che doniamo divenendo dono, come Tu ti sei fatto Dono e Donatore per noi e in noi.





Questa meditazione fa parte della nuova sezione del sito Contemplata aliis tradere




Condividi:

Robert Cheaib

Docente di Teologia presso la Pontificia Università Gregoriana e l'Università Cattolica del Sacro Cuore.

Autore di diverse opere (Vedi link)

Conferenziere su varie tematiche tra cui l'ateismo, la mistica, il sufismo, la teologia fondamentale, le dinamiche relazionali e la vita di coppia...

Per il CV clicca qui


Posta un commento: