Il regno di Dio è «un nuovo, finora mai verificatosi, inconcepibile, indeducibile e improducibile, che soltanto Dio può concedere, che anzi, in definitiva, è Dio stesso, questo nuovo è proprio ciò che s’intende esprimere con il concetto di regno di Dio. Si tratta della divinità di Dio e della sua sovranità, che allo stesso tempo comportano un tratto umano nella natura dell’uomo e la salvezza del mondo, in quanto significano liberazione dalle potenze del male ostili all’ordine creaturale e riconciliazione in una realtà divisa e ferita. E questo è il motivo di fondo del messaggio di Gesù ed allo stesso tempo […] il mistero ultimo della sua persona. Il messaggio della venuta imminente del regno di Dio è quindi l’idea di fondo della cristologia» (Walter Kasper)
Condividi:

Robert Cheaib

Docente di Teologia presso la Pontificia Università Gregoriana e l'Università Cattolica del Sacro Cuore.

Autore di diverse opere (Vedi link)

Conferenziere su varie tematiche tra cui l'ateismo, la mistica, il sufismo, la teologia fondamentale, le dinamiche relazionali e la vita di coppia...

Per il CV clicca qui


Posta un commento: